FERROVIE ITALIANE, LA FRECCIA CON DANTE VERSO UN 2021 DI RITROVATI ABBRACCI

 43 visite totali

Dante protagonista della cover di novembre, con l’auspicio del magazine di FS per l’anno che verrà: una Vita Nova

  • Roma – Venezia con la bici su un Intercity e il ritorno pedalando, il racconto di 6 bikers
  • interviste a Samuele Bersani, Giuseppe Fiorello, Giancarlo Magalli e Tommaso Sacchi
  • camminando alla scoperta della via Francigena siciliana
  • nella rubrica Medialogando l’incontro con Bruno Vespa

La Freccia a novembre dedica la cover a Dante Alighieri, in vista delle celebrazioni del 2021 per i 700 anni dalla sua morte, e auspica una Vita Nova per l’anno che verrà. Lo fa mostrando l’abbraccio tra il poeta trovatore Sordello da Goito e Virgilio nel VI canto del Purgatorio, sotto gli occhi del Sommo Poeta, perché questo gesto torni presto ad essere naturale e spontaneo per tutti noi.

 

E proprio a Dante è dedicato un ampio servizio che ci conduce sulle orme del “Ghibellin fuggiasco” muovendo dalla natìa Firenze alla Ravenna dei suoi ultimi giorni, passando da tanti dei luoghi narrati o frequentati nel suo esilio, dai castelli della Toscana fino a Bologna e Verona.

 

E poi tanti ricordi, suggestioni e racconti di viaggio, da leggere oggi e progettare per il 2021. Quello, ad esempio, tra Roma e Venezia su un Intercity attrezzato per il trasporto bici con il racconto di sei ciclisti che lo hanno sperimentato e sono tornati pedalando tra arte e natura.

 

Alla scoperta del parco archeologico di Agrigento sul treno storico che attraversa la Valle dei Templi tra echi del passato, rimandi letterari e sapori tipici. E, ancora in Sicilia, a piedi lungo i 183 chilometri della Magna via Francigena che attira pellegrini da tutto il mondo e attraversa 20 comuni da Palermo ad Agrigento.

 

La nuova rubrica “Genius Loci” affidata a Peppone Calabrese, noto volto di Rai Uno, ci racconta il borgo abruzzese di Scanno, famoso per il rito delle Glorie, tra tradizioni ancestrali e profumi antichi di legna, all’ombra di una montagna selvaggia. E, infine, buon cibo con un tour tra i ristoranti di Firenze e dintorni alla scoperta della mitica bistecca alla fiorentina.

 

Tante anche le personalità intervistate su questo numero: dal cantautore romagnolo Samuele Bersani, che presenta l’album Cinema Samuele, a Giuseppe Fiorello protagonista della fiction di Rai1 Gli orologi del diavolo, passando per il conduttore Giancarlo Magalli, voice over d’eccezione nel docu-reality di Rai2 Il Collegio, e Tommaso Sacchi, assessore alla cultura del Comune di Firenze e presidente della Fondazione Teatro della Toscana che ci anticipa i momenti clou delle celebrazioni per il settecentenario della morte di Dante in allestimento nella città del Giglio.

 

L’arte è protagonista al Teatro Donizetti di Bergamo per il festival dedicato al grande compositore – trasmesso in streaming – ma anche al Museo Part di Rimini con i capolavori contemporanei della Fondazione San Patrignano. Last but not least il progetto artistico di Lucilla Catania nella campagna e nel borgo di Bassano in Teverina e le installazioni a Villa Borghese in simbiosi con gli spazi verdi dello storico parco romano.

 

Omelia contadina è la personale dello street artist parigino JR, alla Galleria Continua di San Gimignano, che denuncia la scomparsa del mondo rurale. Ma anche con le immagini vincitrici del premio internazionale di fotografia aerea Drone Photo Awards di Siena, con i buffi ritratti di animali del Comedy Wildlife Photography Awards per sensibilizzare il pubblico sulle specie a rischio. E con gli scatti di Sandro Miller, in mostra a Trieste, in cui l’attore John Malkovich reinterpreta le opere più iconiche dei maestri dell’obiettivo.

  

In Medialogando, la rubrica dedicata al mondo dell’informazione, il giornalista Bruno Vespa racconta i 25 anni del programma Porta a Porta, in seconda serata su Rai1, tra informazioni, confronto politico e un pizzico di intrattenimento. La rubrica Un treno di libri, infine, consiglia la lettura de Nella terra dei lupi di Joe Wilkins, ambientato in una zona selvaggia, dove le regole sono inflessibili e si applicano a tutti con implacabile violenza.  

 

La Freccia di novembre si può sfogliare e leggere in formato digitale, su Fsnews, e su carta nei FRECCIALounge e FRECCIAClub, ogni copia cellofanata e personale, che i lettori potranno prendere e portare via. I contenuti del magazine mensile di FS Italiane si raggiungono e leggono anche attraverso il canale Telegram FSNews e i profili Twitter  @fsnews_it  e  @LaFreccia_Mag.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »