ENOGASTRONOMIA INTERNAZIONALE IN SPAGNA NASCE IL “PATRIMONIO GASTRONOMICO PROTETTO”. Focus VipJetPRESS

 21 visite totali

Si ringrazia Francisco Rivero, Director del Departamento de Comunicación.

IN SPAGNA NASCE IL “PATRIMONIO GASTRONOMICO PROTETTO” Lo scopo è l’identificazione, la protezione e la promozione del patrimonio. Madrid, 19 gennaio 2021 – La Spagna lancia questo gennaio, dopo un lungo viaggio, “Patrimonio Gastronomico Protetto”, il cui scopo è identificare, proteggere e promuovere il patrimonio gastronomico dei vari territori, adottando le misure necessarie appropriato e necessario per la conservazione della cultura e dell’identità gastronomica tradizionale di ogni paese, comunità o area geografica. Con questo nuovo sigillo si vuole preservare e diffondere nella società odierna i propri valori gastronomici, trasmessi di generazione in generazione, e che attualmente vengono sostituiti da una cucina che privilegia la velocità, con prodotti industriali standardizzati per il consumo di massa. . “Patrimonio Gastronomico Protetto” promuoverà i posti di lavoro locali nell’agricoltura, nella pesca e nei mestieri agroalimentari artigianali, che sono di vitale interesse per combattere lo spopolamento nelle grandi città; Proteggerà anche cibo, prodotti o ricette che contribuiscono a mantenere l’essenza dell’ambiente nei territori e nelle regioni della Spagna e all’estero. L’ente “Patrimonio Gastronomico Protetto” nasce come iniziativa privata e indipendente per identificare, proteggere e promuovere il patrimonio gastronomico nelle varie regioni del mondo, creando un sigillo comune e globale che permetterà ai viaggiatori di identificare la cultura gastronomica locale, la sua diversità, la sua eredità e identità. L’ente è fondato da professionisti nel campo della gastronomia, del turismo, della comunicazione, dell’auditing e del mondo degli affari, facendone parte l’Osservatorio Alimentare (ODELA) che, nelle parole del suo direttore, Jesús Contreras: “qualsiasi cambiamento nel modo Mangiare inevitabilmente influenzerà l’aspetto del paese e della sua gente. Questo ci rimanda al processo di perdita di biodiversità che la produzione alimentare del nostro pianeta sta sperimentando da tempo e che, senza un’azione rapida e vigorosa che cerchi di proteggerla, metterà a morte l’agricoltura, l’allevamento e la tradizionale produzione alimentare ” . Attualmente sta lavorando con entità spagnole per avviare il processo di certificazione dei loro beni. L’Associazione Internazionale “Patrimonio Gastronomico Protetto” sta espandendo le sue delegazioni in Messico, Perù, Cile, Portogallo, Grecia e Turchia.

Más información:prensa@patrimoniogastronomicoprotegido.org

www.patrimoniogastronomicoprotegido.org    Tfº: 644316448

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »