AGROALIMENTARE PROGETTO FOODY 2025 a MILANO il piano di rinnovamento del Mercato Ortofrutticolo- ITPEVENTS nell’evento prima dell’Evento

 54 visite totali

Prosegue il progetto Foody 2025 che prevede la realizzazione del nuovo mercato ortofrutticolo di Milano in sostituzione delle strutture ormai obsolete del 1965.
Il 20 luglio si è concluso il bando riservato ai titolari di punto vendita per la presentazione delle istanze di assegnazione dei 204 punti di vendita previsti nel nuovo Mercato. Il 23 luglio la Commissione nominata da Sogemi ha proceduto in seduta pubblica alla apertura delle buste e alle prime verifiche formali: risultano pervenute 100 istanze di cui 96 ammissibili con un totale stimato di richieste di circa 200 punti di vendita.
Nel 2017 Sogemi aveva proposto al Sindaco e alla giunta comunale un progetto di riqualificazione del mercato che prevedeva la realizzazione di 2 nuovi padiglioni ortofrutta con 204 punti di vendita rispetto ai 240 attuali. 
Il Consiglio Comunale aveva approvato il progetto nel febbraio 2018 prevedendo un aumento di capitale di 273 milioni di euro di cui 49 milioni di euro per cassa e 224 milioni di euro attraverso il conferimento della proprietà fondiaria e immobiliare del comprensorio agroalimentare. Relativamente ai produttori agricoli nelle prossime settimane Sogemi procederà con la pubblicazione di un bando riservato al Consorzio e ai produttori che operano attualmente. 
Nei prossimi giorni Sogemi procederà all’aggiudicazione dell’appalto per la realizzazione del primo dei due nuovi padiglioni ortofrutta previsti nel progetto ed entro fine ottobre emetterà i provvedimenti di assegnazione definitiva dei punti vendita.
Valentino Di Pisa, Presidente di Fedagromercati – Confcommercio: “Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto dopo mesi di confronto e dialogo, credo fermamente che la collaborazione fra ente gestore ed operatori rappresenti un elemento imprescindibile per il futuro dei Mercati all’ingrossi italiani. Ora è il momento di fare un cambio di passo, Milano ed i suoi operatori si meritano che questo percorso volga al termine con la realizzazione di un hub logistico distributivo all’avanguardia che possa valorizzare le competenze e la professionalità dei nostri operatori. Indubbiamente il confronto sarà ancora lungo ma, sono certo che gli attori coinvolti sapranno trovare responsabilmente una sintesi chiara e definitiva”.
Antonio Catalano, presidente ACMO: “Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto. Il processo è stato lungo e non semplice ma necessario per dare alla Città e agli operatori un Mercato nuovo e più moderno, di cui avevamo bisogno. Ci auguriamo che prosegua, come ora, il buon rapporto con l’ente gestore per la realizzazione e la finalizzazione del progetto”.
Fabio Massimo Pallottini, presidente di Italmercati: “Questo ulteriore passaggio nella procedura di rinnovamento del Mercato Ortofrutticolo di Milano rappresenta un motivo di grande soddisfazione Milano merita una struttura moderna, adeguata alle sue potenzialità. È un successo per la città, per Sogemi, per  la rete dei Mercati italiani che dimostrano costantemente di scommettere sul futuro con investimenti importanti”.
Giuseppe Sala, Sindaco di Milano: “L’ampia risposta a questo bando da parte dei titolari di punti vendita testimonia la convinta adesione degli operatori a questo grande progetto per Milano. Il percorso di realizzazione del Nuovo Mercato, nonostante le difficoltà causate dalla pandemia, sta andando avanti e presto segnerà un’altra tappa fondamentale con l’assegnazione dei lavori del Padiglione Ortofrutta. Foody 2025 è una delle eredità di questa Amministrazione che ha lavorato intensamente in Giunta, in Consiglio e con il coinvolgimento di tutti gli uffici, per renderla possibile”.
Cesare Ferrero, Presidente Sogemi: “Sogemi e Comune di Milano proseguono nel Piano Foody 2025 per il rilancio e lo sviluppo del Mercato Agroalimentare di Milano. La delibera del Consiglio Comunale del 2018 ha rappresentato un momento fondamentale per eliminare dubbi e incertezze strategiche che da 20 anni caratterizzavano la situazione di stallo della società e del mercato. Nonostante le difficoltà di questi ultimi anni causati dalla situazione di emergenza sanitaria il Mercato ha incrementato la sua attrattività nel mondo agroalimentare e reso ancor più importante il proprio ruolo come infrastruttura strategica nella commercializzazione distribuzione di prodotti agroalimentari freschi per la città di Milano. Proseguiamo dunque con ogni necessaria determinazione per ridare alla Città di Milano un grande e attraente Hub Agroalimentare”.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »