TOP DESTINATIONS IN THE WORLD 2023 Selection and diffusion VipjetBonelli

 47 visite totali

DIFFUSIONE   President Centro Internazionale della Stampa Turistica media l’influencer magazine quaity of life  www.vipjetbonelli.com audience in  in progress  500.000 visitatori che leggono in 11 lingue 
23 destinazioni che hanno molto da festeggiare nel 2023
Jetcost elenca i principali anniversari e appuntamenti in luoghi di tutto il mondo che meritano di essere visitati
Tre di questi si trovano in Italia
Sembra proprio che nel 2023 la piena ripresa del turismo sarà confermata e sarà possibile viaggiare di nuovo in totale libertà e senza restrizioni (o quasi), anche se è ancora necessario o consigliato indossare la mascherina su molti mezzi di trasporto. Ogni anno in questo periodo spunta una moltitudine di liste, stilate secondo criteri diversi, con le migliori destinazioni al mondo da visitare nell’anno che sta per iniziare. Anche il potente motore di ricerca di voli e hotel www.jetcost.it, fedele alla sua tradizione, ha stilato la sua, ancora una volta basata su quelle mete che hanno qualcosa in particolare da festeggiare: anniversari, celebrazioni culturali o sportive, eventi, inaugurazioni, nuovi musei e attrazioni… Sono tanti i motivi per fare un viaggio, breve o lungo che sia, e scoprire tutto ciò che il mondo ha da offrire. L’elenco dei luoghi sarebbe infinito, ma ne abbiamo selezionati solo 23. Buon viaggio!
1. Tutankhamon e il Grande Museo Egizio… finalmente
Sebbene la scoperta della tomba di Tutankhamon sia avvenuta il 4 novembre 1922, l’Egitto intende celebrare il centenario della sua scoperta nel 2023, in concomitanza con l’apertura, finalmente, del nuovo Grande Museo Egizio, che sarà il più grande museo archeologico del mondo e ospiterà oltre 100.000 reperti. All’orizzonte e già in costruzione c’è anche la creazione della controversa nuova capitale amministrativa dell’Egitto, a Est del Cairo, che sostituirà l’attuale complesso come centro del governo, sfoggiando con orgoglio la torre più alta dell’Africa e il Green River Park di 35 chilometri, progettato per imitare la forma del Nilo. Ci sono quindi molti motivi per visitare l’Egitto nel 2023.
2. I castelli della Loira e la mostra su Luigi XI
Visitare i castelli della Loira e i loro splendidi dintorni non ha mai bisogno di giustificazioni. Tuttavia uno dei siti più ricercati è la tomba di Leonardo da Vinci, che si trova nella cappella di Sant’Uberto nel castello reale di Amboise, chiusa da quasi due anni per lavori di ristrutturazione. Riaprirà proprio nel 2023, in concomitanza con una grande mostra su Luigi XI, nel 600° anniversario della sua nascita. Leonardo da Vinci visse e lavorò in questo castello e nel vicino Clos-Lucé su invito di Francesco I nel 1516: “Qui sarai libero di sognare, pensare e lavorare”, gli assicurò il re. Nelle cantine sono esposti i modelli delle sue invenzioni e nel parco e negli splendidi giardini che portano il suo nome, ci sono venti delle formidabili macchine da lui ideate che funzionano lungo un percorso interattivo con effetti visivi e sonori di grande effetto.
3. Anniversari musicali a Vienna
Vienna è da sempre la capitale europea dell’arte e della musica. Come ha appreso Jetcost.it, nel 2023 ci saranno diversi importanti anniversari nella sua agenda culturale. Due delle grandi istituzioni cittadine, il Ballo dell’Opera di Vienna e la Filarmonica di Vienna, celebrano rispettivamente il 65° e l’80° anniversario. Quest’ultima ritorna il 19 gennaio con le esibizioni della sua leggendaria orchestra. Il Ballo dell’Opera del 16 febbraio si svolgerà con il motto “All’insegna della solidarietà”, in collaborazione con Österreich hilft Österreich (l’Austria aiuta l’Austria), per raccogliere fondi a favore delle persone più colpite dalla pandemia. Inoltre il Belvedere, che ospita il famoso Bacio di Gustav Klimt, festeggia i suoi 300 anni con una mostra lunga un anno, “Il Belvedere: 300 anni di arte”, che rende omaggio all’impatto del museo sulla storia dell’arte di Vienna. Nel 2023 non si potrà poi perdere “Klimt. Ispirato da Van Gogh, Rodin, Matisse…”, una mostra in collaborazione tra il Belvedere e il Van Gogh Museum di Amsterdam che presenterà gli artisti che più hanno influenzato il maestro del modernismo viennese.
4. Bergamo e Brescia, Capitali italiane della Cultura
La Capitale italiana della Cultura, un’idea lanciata nel 2014, vuole promuovere la valorizzazione del patrimonio culturale italiano con progetti e attività. Ora per la prima volta sono due le città scelte come Capitale Italiana della Cultura, un riconoscimento della loro vitalità culturale nonostante quanto vissuto durante la pandemia. Questa nuova iniziativa di Bergamo e Brescia significa l’avvio di un progetto di ampio respiro per affrontare le sfide contemporanee incentrate su cultura, sostenibilità, valorizzazione del patrimonio artistico, benessere e innovazione. Bergamo e Brescia diventano un’unica città “illuminata” e un’unica capitale. Nel 2023 ci saranno quattro assi tematici: città e natura, tesori nascosti, la città che inventa e la cultura come cura.
5. L’anno di Picasso in Spagna e in Francia 
In occasione del 50° anniversario della morte dell’artista spagnolo Pablo Picasso, avvenuta l’8 aprile 1973, lil 2023 sarà caratterizzato da una celebrazione della sua opera e della sua eredità artistica. In questa occasione, i governi di Francia e Spagna hanno deciso di collaborare a un programma di portata internazionale. “Picasso Celebration 1973-2023” si baserà su una cinquantina di mostre in tutto il mondo, di cui 16 in Spagna. A Madrid, il Museo Nacional del Prado, il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía e il Museo Nacional Thyssen-Bornemisza, il Museo Picasso di Malaga, il Museo Guggenheim di Bilbao e il Museo Picasso di Barcellona ne ospiteranno alcune. Nell’autunno del 2023 si terrà un importante incontro internazionale, che coinciderà anche con l’apertura del Centre d’Etudes Picasso a Parigi.
6. Liverpool ospita l’Eurovision Song Contest
Poiché l’Ucraina, vincitrice dell’ultima edizione dell’Eurovision Song Contest, non sembra al momento in grado di ospitarlo, sarà Liverpool (Regno Unito) a ospitare l’Eurovision Song Contest nel 2023, con la grande finale che si terrà alla Liverpool Arena sul fiume Mersey sabato 13 maggio e le semifinali martedì 9 maggio e giovedì 11 maggio. La BBC ha assunto il compito di ospitare altri paesi vincitori in quattro precedenti occasioni, e quest’anno farà in modo che il vincitore del 2022, l’Ucraina, sia celebrata e rappresentata per tutta la durata dell’evento.
7. Timișoara (Romania), Eleusi (Grecia) e Veszprém (Ungheria), Capitali europee della Cultura
Come è ormai consuetudine negli ultimi anni, la grande invenzione culturale e turistica ideata da Melina Mercuri nel 1985 ha quest’anno tre protagonisti: Timișoara (Romania), Eleusi (Grecia) e Veszprém (Ungheria). Il programma Timisoara 2023 coinvolge oltre 1.800 artisti e operatori culturali, 55 artisti in residenza, 329 eventi e produzioni locali, oltre 1.300 volontari impegnati in progetti e collaborazioni con operatori e istituzioni di 26 paesi europei. Nell’ambito del programma, la città ospiterà una grande mostra sull’opera dello scultore Constantin Brancusi.
Dopo essere stato assegnato ad Atene nel 1985, a Salonicco nel 1997 e a Patrasso nel 2006, il titolo di Capitale europea della Cultura torna in Grecia e molto vicino alla sua capitale: nel 2023 Eleusi si propone di dare forma a un programma artistico, di ricerca ed educativo completo, sotto il titolo “Misteri della transizione”, che si concentra su quattro obiettivi strategici: Cultura, Persone, Città e Ambiente. Elefsina, o Eleusi, con il suo sito archeologico, il suo antico porto e una serie di edifici industriali abbandonati che in alcuni casi vengono trasformati in luoghi culturali, è una città che assomiglia a un museo a cielo aperto e che tuttavia mostra dinamismo ed entusiasmo. Attraverso residenze d’artista, opere originali site-specific di tutte le forme d’arte ed esposizioni di opere d’arte, fotografie, materiali storici, ecc., assicura molte sorprese per il prossimo anno, puntando a tornare agli antichi splendori.
Nel 2023, il programma Veszprém-Balaton invita i visitatori di Veszprém e della regione di Bakony-Balaton a una serie di eventi culturali della durata di 365 giorni, in cui la creazione musicale comunitaria, la creatività, le tradizioni e i tesori unici di questa regione saranno al centro dell’attenzione. Uno dei punti salienti è la mostra pop-up Pure Lake Balaton, Pure Art di HybridCycle, con dipinti, fotografie e opere d’arte visiva che trasmettono il messaggio della sostenibilità.
8. In Toscana il Festival e il Mese di Giacomo Puccini 
In vista del centenario della morte di Giacomo Puccini, uno dei più importanti compositori di tutti i tempi, avvenuta nel 1924, la sua terra natale, la Toscana, organizza come ogni anno a Torre del Lago il Festival Pucciniano e il Mese Pucciniano. Nato a Lucca ma incantato dal fascino di Torre del Lago, il compositore non ha mai lasciato questi luoghi, che lo hanno spesso ispirato per creare le sue opere di fama internazionale: La Bohème, Tosca, Madama Butterfly e Turandot. Il Festival Pucciniano è il più importante evento lirico in Italia e l’unico al mondo dedicato a Puccini. Si svolge in estate, nei mesi di luglio e agosto, nei luoghi che hanno ispirato il maestro. Il Festival offre la possibilità di ascoltare grandi star della lirica mondiale che interpretano i capolavori di Puccini, in un grande teatro all’aperto sulle rive del Lago di Massaciuccoli, proprio di fronte alla Casa Museo di Puccini. Il Mese Pucciniano è un altro festival con un importante programma di eventi che si svolge tra il 29 novembre, anniversario della morte di Giacomo Puccini, e dicembre. Il programma comprende numerosi concerti, conferenze e spettacoli e si conclude il primo gennaio con il Concerto di Capodanno.
9. Nel 2023 la finale di Champions League a Istanbul
La finale della UEFA Champions League 2022/23 si svolgerà allo Stadio Olimpico Atatürk di Istanbul il 10 giugno 2023 alle ore 21. Costruito per sostenere la candidatura della Turchia ai Giochi Olimpici del 2008, è il campo della nazionale turca. Situato nel quartiere di Başakşehir, a Ovest del Bosforo, può ospitare oltre 75.000 spettatori. Si tratta di un’ottima occasione per visitare la mutevole Istanbul, che offre molto di più dei famosi dervisci rotanti, dei muezzin che chiamano alla preghiera dai minareti e delle persone che cambiano continente più volte al giorno. Tra i luoghi da non perdere ci sono la maestosa Basilica di Santa Sofia, il Palazzo Topkapi e il suo imponente tesoro, il Grand Bazaar, che alcuni considerano il centro commerciale più antico e suggestivo del mondo, la Moschea Suleymaniye, la Moschea Blu e i suoi meravigliosi mosaici, la Basilica Cisterna, una meraviglia architettonica e uno dei monumenti bizantini più misteriosi e affascinanti della città.
10. I Campionati mondiali di sci in due località francesi
Dal 6 al 19 febbraio 2023, Courchevel e Meribel ospiteranno i Campionati Mondiali di Sci Alpino FIS 2023, con più di 600 sciatori provenienti da 75 pb aesi che parteciperanno all’evento di sci alpino più atteso della stagione. Entrambe le stazioni sciistiche si trovano nel cuore del comprensorio delle 3 Valli, nelle Alpi francesi. Gli sciatori gareggeranno in sei diverse discipline: sci alpino, super-G, slalom gigante, slalom, combinata alpina e parallelo. Entrambe le stazioni hanno condizioni e strutture eccellenti per gli sciatori e sarà una gara piena di velocità, adrenalina ed eccitazione.
11. Un nuovo parco a tema a Dubai, dedicato… al Real Madrid
Come se non bastasse ciò che Dubai ha da offrire: il Burj Al Arab, l’Expo City, il Museo del Futuro, le isole Deira e naturalmente la gigantesca torre Burj Khalifa, oltre ai suoi numerosi musei e parchi a tema, alla fine del 2023 è prevista anche l’apertura di un nuovo parco a tema dedicato al… Real Madrid. Il parco, promosso da Dubai Parks and Resorts, si chiamerà, come prevedibile, Hala Madrid! e sarà caratterizzato da un museo, da montagne russe e persino da giochi di abilità calcistica e sarà il primo parco a tema di questo tipo al mondo. I visitatori potranno godere di mostre audiovisive, esperienze interattive e attrazioni uniche ispirate allo spirito del Real Madrid.
12. La Giornata mondiale della gioventù a Lisbona
Dopo la conferma che Papa Francesco sarà presente alla Giornata Mondiale della Gioventù che si terrà a Lisbona dal primo al 6 agosto 2023, il Comitato organizzatore locale ha annunciato che si sono registrati più di 200.000 giovani da tutto il mondo. Con rappresentanti di oltre 120 paesi, provenienti non solo dall’Europa, ma anche da Africa, Nord, Centro e Sud America. In Europa, il maggior numero di iscritti proviene da Portogallo e Spagna, seguiti da Polonia e Italia. Tutte le iniziative della GMG Lisbona 2023, compresi gli eventi centrali con Papa Francesco, sono gratuite per tutti. La GMG è un raduno globale di giovani che vogliono partecipare a un incontro festoso con il Papa e centinaia di migliaia di altri giovani che condividono gli stessi principi universali di pace, unità e fraternità in tutto il mondo.
13. Un’esplosione di eventi sportivi a Pontevedra
Pontevedra ospiterà numerosi eventi sportivi nel 2023. Dieci macro-eventi riuniranno più di 15.000 sportivi entro la fine dell’anno. Dopo il successo dei Campionati mondiali di lotta, la città ha confermato eventi nazionali e internazionali in otto discipline sportive nei prossimi dodici mesi. A marzo si terranno la Coppa di Spagna di ciclismo femminile e i Campionati spagnoli di danza con circa 2.000 concorrenti. A giugno si terranno due campionati spagnoli, di trampolino e di acrobazia. Nell’ultimo trimestre dell’anno si terranno il Grand Final della World Triathlon Series e un evento internazionale di ciclocross. D’altra parte, le Terme di Mondariz, considerate le migliori terme di Spagna, festeggiano il loro 150° anniversario dal 16 giugno 1873, quando le loro acque minerali-medicinali furono dichiarate di pubblica utilità dal governo spagnolo, rendendo la destinazione galiziana l’unico villaggio termale spagnolo. Il centro termale ha programmato diverse celebrazioni nel corso dell’anno.
14. Cuenca sarà Capitale spagnola della gastronomia nel 2023
Cuenca, una delle città più importanti della Castiglia-La Mancia, è stata designata Capitale spagnola della gastronomia (CEG) nel 2023, dopo aver gareggiato per questo titolo con Pontevedra e Oviedo. Il CEG è un evento annuale creato dalla Federazione Spagnola dei Giornalisti e Scrittori di Turismo e dalla Federazione Spagnola degli Alberghi e della Ristorazione. Era già la terza volta che concorreva per questo riconoscimento e ha presentato un intenso programma di attività gastronomiche durante tutto l’anno, mettendo in evidenza la varietà dei suoi prodotti e l’innovazione culinaria degli ultimi anni. La sua offerta gastronomica si basa su una cucina tradizionale, austera e semplice, in totale connessione con l’ambiente naturale e monumentale circostante. La cucina di Cuenca e della sua provincia si vanta dell’etichetta di cucina diversa e deliziosa. I prodotti tipici di Cuenca sono l’alajú, un dolce a base di mandorle, spezie e miele ricoperto da due cialde, gli zarajos, il morteruelo, l’atascaburras e altri piatti come il gazpacho, la caldereta, le migas, gli stufati e i piatti a base di selvaggina di grossa taglia, come il cervo e il cinghiale, e un liquore chiamato resolí, le cui bottiglie sono caratteristiche fatte con delle casette.
15. Aria spagnola ai Bassins de Lumières di Bordeaux
Dopo il successo riscosso per tutto il 2022 dalla mostra dedicata a Joaquín Sorolla, che si chiuderà il 2 gennaio (nel 2023 il centenario della morte del pittore Joaquín Sorolla sarà celebrato in diverse città spagnole, soprattutto a Valencia e a Madrid), altri due spagnoli saranno i protagonisti del 2023. Il centro d’arte digitale Les Bassins de Lumières offre mostre immersive basate su proiezioni visive e sonore di un ex bunker della Seconda Guerra Mondiale: la base sottomarina di Bordeaux. Dal 4 febbraio saranno messi sotto i riflettori Dalí e Gaudí, attraverso una proposta artistica immaginata da Gianfranco Iannuzzi. “Dalí, l’enigma senza fine” e “Gaudí, architetto dell’immaginario” sono i due programmi per il 2023. Il primo rivela l’universo surrealista di Dalí, mentre il secondo tocca le realizzazioni architettoniche del maestro Gaudí di Barcellona. Le mostre sono un’ottima scusa per visitare Bordeaux, città storica della pietra e del vino, e una destinazione popolare per la sua atmosfera urbana, la gastronomia e l’effervescenza culturale.
16. Il principale evento culturale della Lettonia
Non si tratta di un evento culturale ordinario: è una parte essenziale dell’identità lettone. Uno dei più grandi eventi corali e di danza amatoriali del mondo e l’evento più epico della vita culturale della Lettonia, si svolge per una settimana ogni cinque anni e attira migliaia di spettatori. Le tradizioni e il patriottismo si possono ritrovare nelle canzoni (cantate in coro a cappella) e nelle danze popolari. Gli eventi del Festival di Canto e Danza raccolgono solitamente più di 40.000 partecipanti e la manifestazione culmina in un emozionante concerto di chiusura sul Palcoscenico all’aperto di Mežaparks. Dal 2003 i festeggiamenti sono stati inseriti nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità dell’UNESCO.
17. La Valletta (Malta) ospiterà l’EuroPride 2023
Dal 7 al 17 settembre Malta sfoggerà i suoi colori arcobaleno per dare il benvenuto alla comunità LGBTQ+ dei paesi vicini in Europa, Medio Oriente e Nord Africa. Malta è una delle destinazioni leader in Europa nella promozione dei diritti della comunità LGBTQ+ e negli ultimi anni ha apportato miglioramenti significativi alle sue leggi sull’uguaglianza, risultando la città meno discriminatoria in Europa. Malta, che di recente è stata eletta ancora una volta “Migliore destinazione LGBTQ+ in Europa” secondo l’indice ILGA-Europe Rainbow Map, ha un altro motivo per essere “orgogliosa”. I principali eventi includono la Pride March il 16 settembre dalle 16 alle 19 e il concerto dell’EuroPride 2023 con molti artisti. Altri eventi includono mostre artistiche e culturali, conferenze e incontri, feste e attività sociali.
18. Siviglia è la Capitale europea del turismo intelligente
La Commissione europea ha scelto Siviglia come Capitale europea del turismo intelligente per il 2023, un riconoscimento ottenuto dopo la decisione della giuria professionale rispetto ad altri candidati, tra cui le città spagnole di Gijón e San Sebastián, insieme a Porto (Portogallo), Zagabria (Croazia), Aarhus (Danimarca) e Pafos (Cipro). Siviglia si è distinta nelle quattro categorie da valutare: accessibilità, sostenibilità, digitalizzazione e impegno per il patrimonio e la creatività. Oltre a tutto questo, durante l’anno verrà organizzato un ricco programma di attività per commemorare la nomina. Questo titolo consacra il suo modello di sviluppo turistico inclusivo, sostenibile ed eccezionale, che ha posto i residenti al centro della strategia e ha preparato la città a competere e continuare a crescere in questa nuova era post-pandemica. Insieme a Siviglia, anche la città cipriota di Paphos è stata nominata Capitale europea del turismo intelligente per il prossimo anno, in quanto in ogni bando vengono premiati due comuni.
19. A Londra l’incoronazione di re Carlo III d’Inghilterra 
Sabato 6 maggio 2023, nell’Abbazia di Westminster a Londra, avrà luogo l’incoronazione di Re Carlo III. Anche Camilla, la regina consorte, sarà incoronata durante la storica cerimonia, anche se con un rito più semplice. Buckingham Palace ha dichiarato che la cerimonia combinerà l’antico e il moderno. Le incoronazioni si tengono nell’Abbazia di Westminster a Londra da oltre 900 anni: la chiesa medievale è da sempre lo scenario di una cerimonia che rappresenta un mix di simbolismo religioso e costituzionale. Per Jetcost.it è un’occasione unica per immergersi nella vita della famiglia reale, con visite e mostre a Kensington Palace, Hampton Court Palace e Buckingham Palace. Da non perdere l’opportunità di vedere i Gioielli della Corona alla Torre di Londra, compresa la Corona Imperiale di Stato indossata dai monarchi dopo l’incoronazione.
20. Tallin (Estonia) , Capitale Verde d’Europa
La capitale dell’Estonia sarà la Capitale verde d’Europa nel 2023. Ogni anno una giuria indipendente di esperti di sostenibilità urbana valuta le prestazioni delle città su 12 indicatori ambientali e seleziona le finaliste. Alcuni degli aspetti che hanno influenzato la sua vittoria sono l’impegno per gli spazi verdi, il trasporto pubblico gratuito e l’economia circolare. Tallinn, oltre ad avere un centro storico medievale imponente e squisitamente conservato, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, dispone di una rete di spazi verdi, parchi e giardini pubblici che coprono quasi il 30% della città. La maggior parte di essi si trova nella cintura di bastioni che circonda la Città Vecchia, un vero e proprio corridoio verde che contribuisce a migliorare la qualità della vita dei suoi abitanti.
21. L’intera Francia vive la Coppa del Mondo di rugby
La decima Coppa del Mondo di rugby si terrà in nove città francesi: Bordeaux, Lilla, Lione, Marsiglia, Nantes, Nizza, Saint-Etienne, Saint-Denis e Tolosa. La partita inaugurale tra Francia e Nuova Zelanda e la finale si svolgeranno allo Stade de France di Parigi. Il 2023 segna anche il 200° anniversario della nascita di questo sport. Questo evento sportivo si svolge ogni tre anni dal 1989, in due fasi: una di qualificazione, alla quale partecipano attualmente circa 120 squadre nazionali, e una fase finale, alla quale partecipano 20 squadre per un periodo di circa un mese e mezzo. Il torneo è la terza competizione sportiva internazionale più grande al mondo, dopo la Coppa del Mondo di calcio e le Olimpiadi estive.
22. La Biennale iberica del patrimonio culturale delle Azzorre
AR&PA 2022, Biennale Iberica del Patrimonio Culturale, che si terrà dal 12 al 15 ottobre 2023 ad Angra do Heroísmo, capitale dell’Isola di Terceira, nell’arcipelago delle Azzorre (Portogallo), con il tema “Tecnologia e Patrimonio”, coinciderà con la celebrazione del quarantesimo anniversario della dichiarazione del centro storico della cittadina portoghese come Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO. Si tratta di un importante evento sociale e culturale con un vasto programma che consentirà di godere e conoscere al meglio il patrimonio culturale.  https://www.bienalarpa.pt
23. Glasgow (Scozia) ospita i Campionati mondiali di ciclismo 
Il più grande evento ciclistico del mondo arriverà in Scozia nel 2023. I migliori campioni di tutti i paesi si riuniranno a Glasgow e in tutta la Scozia per competere ai massimi livelli, fare la storia e mostrare al mondo la potenza del ciclismo. Nel corso di 11 giorni competeranno in eventi che spaziano dalla BMX alla mountain bike, dall’indoor cycling al ciclismo su strada, al paraciclismo… Con gli splendidi paesaggi della Scozia, i leggendari centri ciclistici e gli epici stadi pronti ad accogliere concorrenti e visitatori da tutto il mondo, non c’è mai stato un momento migliore per programmare un viaggio in bicicletta in Scozia. E per gli appassionati, non c’è niente di meglio che affrontare la Coast to Coast Cycle Route da Stranraer a Eyemouth nell’estate del 2023, un percorso ciclabile su strada di 250 miglia che copre tutta la Scozia meridionale.
E ancora…
Nel 2023 c’è molto di più da festeggiare e visitare e molte sono le iniziative che offrono spunti per visitare tanti luoghi del mondo. Jetcost.it ne ha selezionati alcuni: ad esempio, è in fase di ultimazione un museo dedicato al soprano greco Maria Callas che aprirà al pubblico la prossima estate ad Atene, in occasione del centenario della nascita dell’artista. A Berlino apriranno tre nuovi musei: il Museo del Samurai (il primo in Europa dedicato all’arte dei samurai), il Museo del XX secolo (dedicato esclusivamente all’arte contemporanea, che sarà completato nel 2026) e il Giardino delle sculture (esposto nelle parti esterne della nuova Galleria nazionale). A Pinilla del Valle (Madrid) verrà inaugurato il Museo della Valle di Neanderthal. Sempre in tema di musei, Valencia ospiterà a settembre il Congresso ICOM-CC. Un forum unico nel suo genere in cui professionisti di tutto il mondo (dai restauratori agli scienziati e ai curatori) si incontreranno per una settimana per studiare, lavorare, discutere ed esprimere le loro opinioni sul patrimonio culturale di oggi e di domani. Sempre nel 2023, Buenos Aires ospiterà l’Expo specializzata degli Stati membri del BIE sul tema “Scienza, innovazione, arte e creatività per lo sviluppo umano”. E, restando più vicini, il quartiere Alfama di Lisbona ospiterà il Festival Santa Casa Alfama, considerato Patrimonio Immateriale dell’Umanità, con fadisti portoghesi nuovi e affermati. E ci sarà sempre spazio per rendere omaggio ad Amália Rodrigues. Il 2023 è anche un anno di anniversari e celebrazioni: come il centenario della nascita dello scrittore Italo Calvino e della morte del pittore Joaquín Sorolla, i 75 anni dall’assassinio del leader pacifista indiano Mahatma Gandhi, i 450 anni dalla fine della Battaglia di Lepanto del 1573, con la vittoria della Lega Santa sull’Impero Ottomano. Sono inoltre trascorsi 25 anni dalla morte dello scrittore messicano Octavio Paz nel 1998, 30 anni dalla morte dello scrittore messicano Mario Moreno “Cantinflas”, 25 anni dalla morte del cantante americano Frank Sinatra nel 1998, 50 anni dalla misteriosa morte dello scrittore e politico cileno Pablo Neruda e 60 anni dall’assassinio dell’allora presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »