BIBLIOTECA VIPJETBONELLI. Libro di STEFANO BISI «Palazzo Giustiniani, l’ingiustizia nel silenzio contro i massoni italiani»

 37 visite totali

DIFFUSIONE
ing. Antonio Bonelli
Presidente Centro Internazionale della Stampa Turistica media l’influencer magazine qualità of life  www.vipjetbonelli.com audience  in progress  500.000 visitatori che leggono in 11 lingue 
Giusta segnalazione del socio Dr. Nino Nicolosi

Libro di Stefano Bisi: «Palazzo Giustiniani, l’ingiustizia nel silenzio contro i massoni italiani»

 Stefano Bisi, Gran Maestro del Grand’Oriente d’Italia, racconta nel suo nuovo libro la storia di un lungo contenzioso…

19 Gennaio 2023
Da qualche mese è in libreria «Palazzo Giustiniani. Un’ingiustizia nel silenzio contro i massoni italiani» (Edizioni Perugia Libri) in cui il Gran Maestro del Grand’Oriente d’Italia, Stefano Bisi, ricostruisce la vicenda del lungo contenzioso con lo Stato italiano “che non ha mai restituito al Grande Oriente d’Italia la sua storica sede che il fascismo gli aveva preso nel 1925, dopo averla assaltata e depredata, sequestrando carte, documenti, libri, in cerca degli elenchi di fratelli da perseguitare”, si legge nell’anticipazione pubblicata sul sito grandeoriente.it.

Il nome di Palazzo Giustiniani, in via della Dogana Vecchia, attualmente in uso al Senato della Repubblica, sottolinea il Gran Maestro, «è impresso nel corpo e nella mente dei liberi muratori del Grande Oriente d’Italia perché ottanta anni di storia della massoneria sono passati da lì, da quelle stanze dove erano i templi per le riunioni rituali e dove sono stati iniziati centinaia di profani; è tra quelle mura che venne ucciso il gran maestro aggiunto Achille Ballori. E chi dimentica le cronache degli assalti dei fascisti al palazzo per impossessarsi dei nomi dei fratelli e del collare del gran maestro?».

Palazzo Giustiniani

Il nuovo libro di Bisi, dunque, racconta e documenta la storia di un contenzioso ancora aperto e si inserisce nel solco di una produzione volta ad indagare un accanimento che da tempo investe la Massoneria italiana alla ricerca di una verità che renda giustizia. Il Gran Maestro, giornalista e scrittore, è infatti autore anche de “Il biennio nero 1992-1993 – Massoneria e Legalità trent’anni dopo”, che racconta l’inchiesta del Procuratore della Repubblica di Palmi, Agostino Cordova che, nell’ottobre del ‘92, dispose il sequestro degli elenchi dei fratelli del Grande Oriente d’Italia, perquisizioni negli uffici e nelle abitazioni di alcuni dirigenti alla ricerca di elementi che dimostrassero l’esistenza di liste di iscritti segrete e collusioni della Massoneria con la malavita. L’inchiesta fece grande scalpore mediatico per le modalità morbose con cui fu condotta e fu da Bisi definita una vera e propria “caccia alle streghe”, conclusasi nel 2000 con l’archiviazione.

 

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »